Lavorare in Lussemburgo: starting kit for dummies

A quanto pare c’è chi sogna un lavoro non genericamente all’estero, ma proprio qui in Lussemburgo…
 

 
Poco più di un mese fa ho ricevuto una mail da M., una ragazza che ha avuto il mio indirizzo tramite la collega di una mia amica (che già così sembra l’inizio di una barzelletta…). Mi chiedeva dei consigli su come fare per venire a lavorare in Lussemburgo.
Sono rimasta sorpresa: sarà che io prima di venire qui non sapevo neanche dove fosse il Lussemburgo! Ci sono capitata per caso inseguendo un lavoro e un sogno che non prevedevano una meta precisa, e pur essendo felicissima di esserci capitata non avrei disdegnato differenti porti d’arrivo…

Comunque: casomai ci fossero altri che – come M. – dopo aver fatto ruotare il mappamondo abbiano appoggiato il dito proprio sul Lussemburgo (ma è necessario il possesso di un mappamondo molto grande e di un dito molto sottile, il che restringe alquanto le possibilità!), ho pensato di pubblicare anche qui alcuni indirizzi web di base.

Prima, però, qualche premessa:
1) è assolutamente necessario parlare almeno un’altra lingua oltre all’italiano, a scelta tra il francese, il tedesco o l’inglese. La stragrande maggioranza dei locali e buona parte degli stranieri qui residenti le parla più o meno correntemente tutte e tre;
2) non è vero che piove sempre, ma se siete meteoropatici consiglio vivamente altre mete;
3) non pensate che trovare un lavoro da queste parti significhi automaticamente diventare ricchi: l’espressione del mio amico IT quando ha scoperto che lo splendido lavoro per cui aveva superato tre colloqui era retribuito 2.400 euro lordi al mese avrebbe meritato una foto.
(Comunque il lavoro l’ha accettato, ed è contento. Ma chi emigra per amore ha parametri di giudizio tutti suoi!)
4) la laurea non è necessaria, ma aiuta.

Detto questo, procediamo…

Per chi ha una laurea, un dottorato e aspirazioni di ricerca e/o didattica universitaria, il sito dell’università è recruitment.uni.lu  (Le discipline presenti sono poche, spesso però ci sono anche posti vacanti per tecnici qualificati, insomma un’occhiatina conviene comunque darla).

Se lavorare per l’Unione europea non vi dispiace come idea, tenete d’occhio il sito europa.eu: ci troverete tutti i concorsi per le istituzioni europee, a prescindere dalle sedi di lavoro. I concorsi sono sia per diplomati che per laureati, le tipologie di lavoro e di contratto variabili, le opportunità molteplici.

Gli insegnanti di scuola media o superiore, abilitati, potrebbero avere una certa facilità nel farsi riconoscere l’abilitazione e insegnare (assolutamente molto ben pagati) nelle scuole lussemburghesi: a condizione di parlare bene sia il francese che il tedesco.

Per lavorare nelle aziende private i canali sono tanti e non elencabili: dal sito delle singole aziende ai siti di ricerca e offerta lavoro come monster.lu, ai network dedicati come linkedin.com

La figura della “ragazza alla pari” non è ancora legalmente riconosciuta in Lussemburgo, anche se ci stanno lavorando. E lavorare in nero da queste parti non è ben visto…
Però famiglie che cercano babysitter e aiuti di vario tipo ce ne sono tante e potreste provare a contattarle tramite annunci privati: una possibilità tra le tante, le pagine degli annunci del sito degli italiani in Lussemburgo: italiani.lu
Siti analoghi esistono anche per altre comunità linguistiche, molto visitato in particolare quello anglofono: luxembourg.angloinfo.com

L’essentiel (giornale gratuito lussemburghese) ha una rubrica di annunci di lavoro, il Luxemburger Wort invece si appoggia al sito (trilingue) www.jobs.lu

Ecco, mi sembra che i fondamentali ci siano tutti, come ho scritto anche a M.
Dati ufficiali su quante sono realmente le possibilità di trovare lavoro da queste parti non ne ho, però di italiani trasferitisi qui per lavoro ce ne sono veramente tanti, e in tutti i settori: molti hanno trascinato con sé un/a compagno/a, e anche questi ultimi hanno nel tempo (circa uno o due anni) trovato un impiego, a parte qualcuno/a che ha scelto di restare a casa a fare il genitore a tempo pieno.

In compenso una cosa che ho notato e che sembra valere per tutte le nazionalità è l’altissima percentuale di neo-arrivate che rimangono incinte: sarà l’aver trovato un buon lavoro, saranno le lunghe serate passate a casa, sarà che non ti fanno firmare un foglio di dimissioni in bianco prima di assumerti, sarà qualcosa nell’aria, o nell’acqua …

Forse devo riscrivere a M., e metterla in guardia!

Annunci

8 pensieri su “Lavorare in Lussemburgo: starting kit for dummies

  1. Carissima italiana in Lussemburgo,
    voglio complimentarmi per gli articoli che mensilmente scrivi.
    Li leggo da un po’, da quando ho deciso che anche a me piacerebbe venire a vivere in Lussemburgo.
    I motivi che mi invitano a pensare che possa essere una bella esperienza lavorativa e di vita sono tanti, molti dei quali trovano la tua conferma.
    Lavoro per un Istituto bancario che ha anche sede a Lussemburgo e prima di Natale ho chiesto ed ottenuto un colloquio per un eventuale trasferimento. La scorsa settimana ho rivisto il responsabile del personale estero per un secondo colloquio e, anche se a breve le prospettive non ci sono, la mia domanda e’ stata presa in seria considerazione.
    Il mio prossimo passo , sarebbe quello di venire un paio di giorni o forse piu’, a Lussemburgo, magari prendere contatto con altre realta’ del settore finanziario..conosco abbastanza l’inglese e il tedesco e mi sono gia’ attivata per fare un corso di francese.
    Grazie ancora per questo splendido blog che hai creato. Ti auguro giorni sereni e la felicita’ nella semplicita’ della vita.
    ANNA BRUNELLI

  2. Grazie Anna per i complimenti, e per i bellissimi auguri!!!.
    Ti faccio anche io tanti auguri per i tuoi progetti: che tutto vada come nei tuoi desideri, o magari meglio ;D
    Se poi quando verrai a passare qualche giorno qui ti andrà di scrivere due righe per commentare il tuo primo impatto con il Lussemburgo, io sarei veramente felice di leggere le tue impressioni!

    • Carissima,
      saro’ lieta di condividere le sicure positive impressioni che avro’!
      Accetto di cuore l’augurio che mi rivolgi, convinta serenamente di riuscire a raggiungere anche questo mio grande obiettivo e sogno di vita.
      Rinnovo i complimenti per i tuoi “pensieri a volce alta” che leggo con grande e piacevole interesse e spero di scriverti quanto prima.
      Grazie
      ANNA

  3. Salve a tutti i lettori e sig.Anna sono contenta di scoprire che esistono ancora delle persone serie come lei che posano dare dei bei consigli.Sono una ragazza di nazionalità rumena amo le lingue sto conseguendo il diploma per lingue e let.straniere vivo in Italia da circa 9anni.Mi piacerebbe trovare un lavoro a Lussemburgo mi piace tanto amo viaggiare amo il mondo estero e conoscere nuovi ambienti….comunque la domanda e questa:che tipo di lavori,lavori potrai svolgere con un diploma del genere ovvio avendo l’età di 29anni?certo in Lussemburgo.grazie per tutto tanti abbracci

  4. Salve vorrei venire a lussemburgo per lavoro qualsiasi tipo di lingua appare di parlare italiano so un pizzico di inglese cioè poco…comunque sarei felicissimo di venire a lavorare in questo paese stupendo…fatemi sapere come fare per venire e trovare lavoro grazie di tutto..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...