Home it’s a feeling

Se c’è una cosa che mi ha sempre affascinato del nord Europa, è la possibilità di stare seduti per ore in un caffè senza che nessuno ti chieda se vuoi qualcos’altro.
Ti siedi, ti coccoli il tuo the, sbocconcelli la tua fetta di torta, e lasci che le ore gocciolino via, chiacchierando con un’amica, leggendo un libro, lavorando col computer portatile, o facendo finta.
Anche in Lussemburgo ce ne sono svariati di posti così.
Uno persino aperto la sera! Posti sicuri, accoglienti, dove te la cavi con una cifra accettabile, soprattutto se la dividi per il numero di ore che ci stai, posti dove coltivare le amicizie, lasciare andare le confidenze, sentirsi a casa.
Casa in senso metaforico, dico, simbolicamente, non la casa dove abiti, per quella non c’era bisogno di uscire!

home

Così, quando sono sola, e ho voglia di stare da sola, il mio posto è solo uno, sempre lo stesso.
Ci arrivo ogni volta per vie traverse, nel senso letterale del termine.
Un po’ come passare da Venezia per andare da Firenze a Milano. O da Bruxelles per andare da Lussemburgo a Parigi, se preferite.
Tranne che, stando a Lussemburgo città, ‘percorso di base + deviazione’ restano comunque percorribili a piedi.
E l’andarci a piedi è fondamentale, per godermi il piacere di starmene seduta al caldo devo prima usare le gambe.
Al freddo.

why

Ci arrivo per vie traverse, dicevo, a piedi, rigorosamente passando dalla gelateria italiana.
Tappa obbligata.
Freddo fuori, freddo dentro, questione di equilibrio. E di piacere del palato.
Anche alla gelateria italiana ti ci puoi fermare quanto vuoi, ma d’inverno la temperatura ti dissuade. La tappa però rimane obbligata. Un gelato piccolino da gustare in silenzio, le chiacchiere con la proprietaria, se c’è, o con qualcuna delle persone che lavorano lì e che a forza di passare da lì diventano quasi amici, da fare rigorosamente prima del gelato.
Poi, finite le chiacchiere, gustato il gelato, arrivo finalmente a destinazione.
Una specie di tavola calda sala da the, dove prendi quello che vuoi, paghi, ti scegli il tavolino, ti siedi, e stai.

tavolino

Per prima cosa la scelta del the, della cosa da mangiare …
…ebbene si, a volte capita che la fetta di torta al cioccolato non sia la prescelta.
Raramente, ma capita.

E se vi state chiedendo perché raramente, beh, prima andate ad assaggiare quella torta al cioccolato e poi ne riparliamo.

torta

Poi la disposizione delle cose, tirare fuori il libro dalla borsa, il telefono vicino al vassoio, la borsa agganciata alla spalliera, la giacca buttata sulla poltroncina di fianco o per terra se la poltroncina di fianco serve a qualcuno…

Ecco, questo è quello che faccio quando ho bisogno di serenità.
Me ne vado da sola a mangiare un gelato, poi a leggere un libro sorseggiando un the e sbocconcellando una fetta di torta, le gambe allungate, restando ferma sulla stessa pagina a lungo a volte, per orecchiare le conversazioni degli altri, o per lasciare andare i pensieri.
Voilà tout.

Poi torno a casa, dopo qualche ora, e qualcuno a casa regolarmente mi chiede: che hai fatto?
Ho fatto un lungo giro per negozi, avevo bisogno di un paio di camicie nuove, è incredibile, non si trova niente qui in Lussemburgo, le cose sono o troppo care o non belle, ma ci saranno nuovi arrivi in settimana, speriamo che sabato prossimo mi dica meglio. Comunque, fa sempre bene camminare un po’, no?

pinocchio

Perché alla domanda ‘che hai fatto oggi?’ non puoi mica rispondere ‘niente‘ (a meno che tu non abbia sette anni e la domanda ti sia stata posta da tua madre all’uscita scuola).
E nemmeno puoi dire la verità:
ho letto un libro‘ … e non potevi leggere a casa?!
sono stata in pace‘ … perché, a casa stai male?

bugia

No, ‘shopping’ è l’unica risposta possibile. Magari pure comprando veramente qualcosa, in quindici secondi esatti, nel negozio che sai tu, tornando a casa, giusto per avvalorare l’alibi.
E poi gli uomini credono che le donne siano shopping-dipendenti…

GARBO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...