Home it’s a feeling

Se c’è una cosa che mi ha sempre affascinato del nord Europa, è la possibilità di stare seduti per ore in un caffè senza che nessuno ti chieda se vuoi qualcos’altro. Ti siedi, ti coccoli il tuo the, sbocconcelli la tua fetta di torta, e lasci che le ore gocciolino via, chiacchierando con un’amica, leggendo […]

Un noioso weekend a Lussemburgo

M. mi ha scritto per chiedermi se il Lussemburgo è così noioso come si dice. Cioè, non è proprio così che ha formulato la domanda, ma tra me e lei ci siamo capite 🙂 Che poi un po’ è anche colpa mia, che vado in giro a dire che mi annoio dopo le sei. Se […]

Ci sono volte che io lo odio il Lussemburgo

Lo so, me la sono andata a cercare. Mea culpa mea culpa me grandissima culpa. Ma colui che sa quello che fa oltre a essere caro è anche molto impegnato, e bisogna prendere appuntamento almeno tre settimane prima. Almeno. Invece io ho un rapporto asincrono con lo specchio, nel senso che quando realizzo che l’immagine […]

“A day without laughter is a day wasted”

Sabato scorso, Live Cinema alla Philharmonie, spettacolo pomeridiano per famiglie. Imperdibile, ci hanno detto, quindi non ce lo perdiamo. La sottoscritta con una scorta di fazzoletti impressionante (basteranno appena) e caramelle per tenere a bada la tosse e acqua per quando inevitabilmente si strozzerà con una delle caramelle e no non puoi bere dalla mia […]

Di tutto il resto posso fare a meno

Sabato scorso, dopo una bella giornata di sole, ci siamo regalati una cena tra noi ‘italiani all’estero’ (ove ‘noi’ sta per alcuni amici  che condividono con me l’essere italiani e il vivere in Lussemburgo. E neanche, perché l’italianità si riduce in realtà per molti di loro a una buona conoscenza della lingua e all’aver vissuto […]

La lunga epoca delle feste invernali

Abbiamo cominciato la penultima settimana di ottobre comprando zucche e cercando cappelli da strega, che Halloween si avvicinava: siamo andati a scuola mascherati da mostri l’ultimo giorno prima delle vacanze, cenato a lume di zucca intagliata, ci siamo cibati di zuppe di rospo e denti di vampiro, nomi sotto cui si celavano le stesse cose […]

Ho il blog meteoropatico

Due mesi e mezzi di caldo e sole e poi un bellissimo luminoso e a volte quasi estivo autunno hanno mandato in vacanza questo blog, che a quanto pare è meteoropatico, o forse solo fotosensibile. Fatto sta che avevo, scusatemi, di meglio da fare. Cenare col gelato (non vi interessa, lo so, però da qualche […]

Cose che capitano, anche a ‘Bucoland’ …

Le italiane in Lussemburgo sono molte, decisamente. A occhio, direi che ci sono più italiane in Lussemburgo che mucche pazze, e se non vi fermate al significato letterale delle parole potrebbe anche scapparvi, come a me, un ‘purtroppo’. La maggior parte di loro (delle mamme, dico) la si incontra di persona: all’uscita da scuola, al supermercato, […]

Non posso mica cambiare il sottotitolo del blog (ovvero: l’altra faccia della medaglia)

Abbiamo rischiato di partire di nuovo. No, non è vero. Non abbiamo rischiato nulla, in realtà. Ma insomma, io ci ho fantasticato un bel po’. Sulla possibilità di trasferirsi di nuovo. Di ri-ricominciare. Ri-ripartire. Una nuova casa. Di nuovo. Nuove finestre, nuove cose fuori dalle finestre. E’ che ho trovato un annuncio di lavoro a […]

Ma non mi posso far impiantare Google Translate?

Ci sono cose che non cambiano, ovunque tu sia ti capiteranno sempre seguendo una loro infallibile logica: la legge di Murphy. In base alla quale la probabilità che una fetta di pane imburrata cadendo atterri sul lato con il burro è direttamente proporzionale al valore del tappeto che c’è sotto. Pertanto avrei potuto immaginarlo che […]